ricette light

Risotto con cavolfiore arrosto e mandorle tostate

martedì, gennaio 10, 2017


Ed eccoci al primo post del 2017, uhm... come si dice anno nuovo vita nuova e... vecchi propositi. Tra tutti ne scelgo due: dieta e iscrizione in palestra.
Per la palestra, beh, dovete vedervela con la vostra volontà ( e coscienza) , per la dieta, invece, io vi do una ricetta perfetta per il post feste.
Un risotto dai toni candidi leggero e gustoso - e bello da vedere! - che vi rimetterà in sesto lo stomaco provato da cenoni, pranz(on)i e tutto il resto.
In questo piatto troviamo la ricotta, nota per il suo importante valore proteico, l'elevata digeribilità, un basso contenuto di grassi ed un alto potere saziante, cosa che gioca a nostro favore quando vogliamo controllare il regime alimentare. 
Tra le principali proprietà del riso c’è sicuramente la sua digeribilità unita ad un effetto regolatore sulla flora intestinale: è quindi perfetto dopo tutti gli  stravizi delle festività.
Il cavolfiore, poi,  è un antinfiammatorio naturale, è ricco di vitamina C, acido folico e ferro-
Le mandorle, infine, aiutano ad abbassare il colesterolo cattivo,  contengono vitamina E, una buona quantità di magnesio, calcio, ferro.... e qualcuno dice facciamo bene anche all'umore!
Ma sì, chiamatelo pure risotto del buonumore, allora!


Ingredienti per 2 persone:
( ricetta ispirata da una ricetta di Fiorfiore )

150 g di riso Vialone Nano
1 l circa di di brodo vegetale 
300 g di cavolfiore 
100 g di ricotta
50 g di mandorle

Olio evo
Pepe nero 

Peperoncino
Sale




Come si fa:

Lavate il cavolfiore e suddividetelo in cimette.
Tagliatelo a fette di circa 1/2 cm, conditelo con sale, 2 cucchiai di olio, pepe e peperoncino.
Disponete il cavolfiore in una teglia su un foglio di carta forno e cuocetelo per 15-20 minuti in forno a 190°C. 
Nel frattempo tostate le mandorle in un'altra padella. Fatele raffreddare.
A fine cottura il cavolfiore deve risultare morbido ma ancora croccante. 
Mettete da parte e dedicatevi al risotto.
Tostate il riso in una casseruola  ( senza olio. Deve tostare non friggere! ) per 2 minuti.
Versate poco alla volta il brodo caldo e proseguite la cottura per 10 minuti.
Aggiungete il cavolfiore, lasciando da parte alcune cimette per la guarnizione.
Finite la cottura unendo il brodo poco alla volta.
Spegnete e mantecate con la ricotta.
Servite ben caldo con il cavolfiore tenuto da parte e le mandorle tostate. 



Ti potrebbero interessare anche queste ricette

0 commenti

Blog Archive

Apparsa su