Hot Cross Buns integrali con mirtilli rossi e albicocche

"half for you and half for me, between us two shall goodwill be"

E finalmente partecipo anch'io al progetto re-cake! 
Ho seguito il progetto fin dall'inizio ma per un motivo o per l'altro, non mi sono mai cimentata... fino a qualche giorno fa, con la settima re cake, ovvero gli Hot Cross Buns, panini dolci e morbidi del periodo pasquale, tipici dei paesi anglosassoni.


Nel banner trovate la ricetta originale, di Martha Stewart, ancora sotto la mia versione con dosi dimezzate ed  altre piccole personalizzazioni.





 Ingredienti per 12 buns:

230 g di farina manitoba
200 g di farina integrale
125 g di latte (di soia)
90 g di burro
60 g di zucchero
10 g di lievito secco
1/2 cucchiaino di sale
Buccia di 1 limone bio
1 uovo
25 g di mirtilli rossi
25 g albicocche secche
Gelatina di albicocche Zuegg

per la hot crossing paste:

1 cucchiaio di olio di oliva
Sale
75 g di farina di riso
60 g di acqua




Come si fa:

Imburrate una ciotola e mettetela da parte.
Versate il latte con il burro e lo zucchero in un pentolino e fate scaldare. Lasciate raffreddare.
Nel mio caso le albicocche erano un po' troppo dure quindi ho dovuto ricorrere all'ammollo in acqua calda.
Una volta morbide le ho tagliate a cubetti.
In una ciotola versate il latte ormai tiepido con il sale, la scorza di limone grattugiato, il lievito sciolto in un po' di acqua e l'uovo.



Amalgamate bene e aggiungete la farina, sempre mescolando.
Aggiungete la frutta secca ed impastate per farla incorporare bene.
Formate una palla e versatela nella ciotola imburrata. Ricoprite con pellicola trasparente e fate lievitare in un luogo caldo finché non raddoppierà di misura, all'incirca 1h e 20".

Quando l'impasto sarà lievitato versatelo sulla spianatoia ed impastate brevemente formando un filoncino. Ricavate delle palline di circa 45-50 g.

Disponetele su una teglia o stampo rivestito di cartaforno distanziate l'una dall'altra.


Coprite con la pellicola trasparente e fate di nuovo lievitare in un luogo caldo e asciutto finché i panini non raddoppieranno di volume e si toccheranno (circa 2 h di lievitazione circa).
Nel frattempo preparate la bun crossing paste (meglio lasciarla riposare un'ora).

Riscaldate il forno a 190°.
Mettete la Bun Crossing Paste in una sac à poche e fate delle croci su ciascun panino. Mette in forno e fate cuocere finché non si doreranno, 20/25 minuti circa, ruotando la teglia/stampo dopo 10 minuti.
Trasferite su di una gratella.
Nel frattempo versate la gelatina di albicocche in un pentolino e fate scioglierla, spennellatela sopra i panini ancora caldi.
Fate raffreddare a temperatura ambiente.









Trovate tutte le indicazioni per partecipare sul blog di Elisa, qui .
E vi aspetto, insieme a tutte le altre re-cakers sul gruppo su FB Re-cake wants you!

Prima di salutarvi vi ricordo la vincitrice della re-cake numero 6, Cristina del blog Bosco Parrasio, che aveva come giudice Monique.
Eccola la sua bellissima millefoglie!




Vegan Norimaki



Come ho scritto nella precedente ricetta  mi sto divertendo tantissimo a creare finger food e credo proprio che continuerò a sperimentare anche dopo la conclusione del contest.
Da amante del Giappone mi è venuto naturale proporre i maki, i roll più piccoli (quelli grandi si chiamano futomaki), proprio da mangiare in un sol boccone, ma in versione vegana con tanta verdura di stagione.
Poche parole questa volta, lascio parlare le foto e la ricetta.


Ingredienti:

120 g di riso per sushi
2 fogli di alga nori
5 cucchiai di aceto di riso
2 cucchiai di zucchero
1 cucchiaino di sale
1 peperone rosso
1 cetriolo
3 asparagi
Semi di sesamo nero

Per servire:
Wasabi
Zenzero sottaceto
Salsa di soia



Come si fa:

Preparate il riso seguendo queste istruzioni. Lasciate raffreddare.
Tagliate a striscioline il peperone e il cetriolo, pulite e sbollentate gli asparagi (serviranno solo le punte).
Preparate il foglio di alga nori sullo stuoino di bambù, disponete uno strato di  riso lasciando un margine di circa 3 cm al bordo.
Adagiatevi le verdure -  per  quelli con gli asparagi ho fatto fuoriuscire  le punte - cospargete con i semi di sesamo e iniziate ad arrotolare pressando bene il riso.


Tagliate il roll con un coltello dalla lama umida (inumiditelo dopo ogni taglio, in modo che non si attacchi al riso) e ricavate i maki.



Servite con la salsa di soia, lo zenzero sottaceto (gari) e il wasabi.

E magari accompagnate con una fresca birra chiara e  leggera, per me questa birra giapponese molto particolare, con the verde e yuzu (un agrume ibrido tra il mandarino e un tipo di limone).




Con questa ricetta partecipo al contest di Miel e ricotta e La bottega della dolci tradizioni
In collaborazione con Peroni snc

Finger Funghi al forno con pomodorini confit e formaggio piccante



Per "colpa" del contest c'ho preso gusto con questi finger food, lo devo dire!
Quindi ecco un'altra ricetta, sfiziosetta e da mangiarsi in un sol boccone.
Per il ripieno ho scelto i pomodorini confit, dolci ed aromatici  abbinati ad un formaggio di capra al peperoncino.
Solitamente i formaggi di capra non mi piacciono molto, perché per me hanno un gusto troppo forte e pungente, ma questo ha un sapore molto delicato che si sposa bene con il piccante del peperoncino e al dolce dei pomodorini.
Ed ora vi lascio alla ricetta di questi finger foodunghi!



Ingredienti:

10 funghi Champignon
2 fette di formaggio di capra al peperoncino
2 spicchi di aglio tritato
Sale e pepe, a piacere
Trito di erbe miste a piacere (salvia, timo, rosmarino, pepe rosa, maggiorana, origano)
Olio evo

Per i pomodorini confit:

10- 15 pomodorini ciliegia
Trito di erbe miste (vedi sopra)
Zucchero di canna
Sale
Olio evo



Come si fa:

Iniziate dai pomodorini:
 Lavate i pomodorini, tagliateli a metà e disponeteli su una teglia rivestita di carta forno con la parte tagliata rivolta verso l’alto.
Cospargete con le erbe miste, lo zucchero ed il sale.
Infornate a forno caldo ventilato a 180° 25-30 minuti  controllate regolarmente la cottura.
(questo perché volevo fare prima :P se volete fare le cose come si deve seguite questa ricetta).

Pulite i funghi strofinando delicatamente la parte esterna con una spazzola morbida.


Togliete delicatamente i gambi (io li ho tenuti da parte per farci il risotto), spellate le teste dei funghi, raschiate con attenzione la parte interna con un cucchiaino e disponetele su una teglia del forno (o una pirofila).
Accendete il grill (sempre a 180°)
In una ciotolina mescolate l'olio, sale e pepe con l'aglio tritato e spennellate l'interno dei funghi.


Riempite con i pomodorini e il formaggio a cubetti, cospargete con il trito di erbe ed infornate per 10-15 min o fino a quando i funghi hanno rilasciato tutta l'umidità e il formaggio si è sciolto e dorato.






Con questa ricetta partecipo al contest di Miel e ricotta e La bottega della dolci tradizioni
In collaborazione con Peroni snc

Tofu cheesecake con composta di fragole





Torno silenziosamente con un delicato dolce al cucchiaio che profuma di primavera.
Quanto amo le fragole!
E' incredibile, ne mangi una dopo l'altra... e alla fine non te ne ritrovi nemmeno una per farci un dolce! :D
Per fortuna questa volta mi sono trattenuta  (ok, qualcuna, durante la preparazione mi è scappata...) ed ho fatto questi bicchierini di cheesecake con una veloce composta di fragole.
Un finger dessert leggero, perché non c'è burro nella base e senza sensi di colpa: è light e pure cruelty free!
Buon weekend! Io lo passerò con i miei a Firenze, per una toccata e fuga di 3 giorni in cui li vizierò e coccolerò i mici toscani, Hiro e Lucky.


Ingredienti:

250 g di silken tofu
1 vasetto di yogurt di soya alle fragole
4 g di agar agar
3 cucchiai di succo di mela
2 cucchiai di malto di mais
16 biscotti secchi al cacao vegan
Latte di riso q.b.
Foglie di menta

Per la composta di fragole:
250 g di fragole
1 cucchiaio di zucchero di canna
4 g di agar-agar
Acqua q.b.


Come si fa:
Sbriciolate i biscotti, metteteli in una ciotola e  ammorbiditeli con un po' di latte per ottenere un impasto lavorabile.
Versate il composto sul fondo dei bicchierini e mettete in freezer mentre preparate la crema.
Scaldate il succo di mela con il malto, mescolate e versate l'agar agar e fate sobbollire per alcuni minuti.
Spegnete.
Lavorate il tofu con  lo yogurt, aggiungete il succo di mela, amalgamando bene.
Riempite i bicchierini con la crema per metà e mettete in frigo.
Pulite e tagliate le fragole a piccoli pezzi, versatele in un pentolino insieme allo zucchero, l'agar agar e l'acqua.
Continuate la cottura fino a che le fragole iniziano a disfarsi.

Riprendete i bicchierini, mettete un cucchiaio di composta, ancora la crema al tofu e finite con un altro strato di fragole.
Guarnite con alcune fogli di menta.
Rimettete in frigo fino al momento di servire.



Con questa ricetta partecipo al contest di Miel e ricotta e La bottega della dolci tradizioni
In collaborazione con Peroni snc

Insalata di ravanelli e pere





Come ho scritto ieri su fb, questi sono giorni un po' "strani".
Erano giorni che meditavo di buttare giù quelle righe e finalmente ieri ho preso  un po' di coraggio, sì, c'è voluto coraggio, perché io sono troppo orgogliosa e la vedo un po' come una piccola sconfitta.
Anche se è una cosa che so mi farà bene, perché -  facendo copiaincolla dallo stato sulla pagina fb-

Da quando ho aperto il blog mi sono fermata pochissime volte. Ho: Cucinato, scattato, scritto, mangiato, scaricato foto, editato, provato ricette, sperimentato, sbagliato, cancellato, corretto, rifatto, infornato, cambiato obiettivo, rischiato la vita arrampicandomi su sedie e tavoli per trovare la migliore prospettiva, assaggiato, mi sono arrabbiata e ogni tanto sono stata, addirittura, soddisfatta di me stessa e del risultato.
Adesso sento che è arrivato il momento di fermarmi un attimo, o perlomeno rallentare e riprendere un po' il fiato. Mi serve.
So che non so stare troppo lontana dal blog (uno dei motivi è che se non pubblico ho paura di essere dimenticata, ma quella è una paura che ho sempre, in generale... ), ma per un po' ci voglio provare.
Su fb ci sarò quotidianamente però. 
E' solo che non voglio avere scadenze (che mi ero autoimposta poco tempo fa) o doveri di dover pubblicare a tutti i costi.


Non sparirò, ovvio, sarò sempre presente su fb e continuerò a postare ricette, ma con nuovi tempi, seguendo un nuovo respiro, più calmo e rilassato.




Ingredienti:

100 g di ravanelli
1 pera abate (o due piccole kaiser)
Qualche foglia di basilico
Sale rosa dell'Himalaya
Pepe nero macinato fresco
Olio evo



Come si fa:
Mondate i ravanelli e tagliateli a fettine sottile, fate lo stesso con la pera.
Mettete tutto in un'insalatiera e condite con il sale e pepe, le foglie di basilico e finite con un filo d'olio.
Mescolate e... buon appetito!



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...