cucina greca

Gyros Pita con manzo e pollo

sabato, settembre 08, 2012


Rieccomi qua con una di quelle ricette che avevo lasciato indietro.
Mi piace molto cimentarmi e portare a tavola  i cosiddetti "cibi da strada" fatti però in casa! Ovviamente! :)
Anche in questo caso, come con l'hamburger, sono partita con il pane.
Sono anche molto soddisfatta di come è venuto, oh, non sarà la pita originale (conta moltissimo in fatto che il forno di casa con raggiunga i 370° necessari!) ma poco ci manca. Credetemi!
Insomma, si è gonfiata perfettamente e dentro era vuota, proprio come dovrebbe essere ;)
Ingredienti:


Per 8 pita:


500gr di Farina 0
1 bustina di lievito di birra (o un panetto)
1 cucchiaino di zucchero
Sale
Olio di oliva
Acqua q.b.



Per la farcitura:

Carne di manzo a fette
Petto di pollo a fette

(Per la marinatura:
Un cucchiaio di aceto
Sale
Paprika dolce
Pepe nero macinato
peperoncino)

Cipolle rosse
Pomodori maturi
Tzatziki


Tzatziki:

250 gr di yogurt greco
1 cetriolo
2 spicchi di aglio
Aneto
1 cucchiaio di olio evo
Sale


Pita:
Sciogliere il lievito in un po' di acqua tiepida con un cucchiaino di zucchero e aspettare che si formi la classica schiuma.
In una ciotola, versare la farina, il sale, un cucchiaio d'olio, il lievito e l'acqua, un poco alla volta, quando serve.
Impastate bene e lavorate l'impasto sulla spianatoia per 10 minuti.
Dividete l'impasto in otto parti uguali, formate delle palline e appiattitele con il matterello per avere dei cerchi di circa 12/14 cm. Lasciate lievitare, ben distanziate coperte da uno straccio umido per 1 ora e mezzo.
Preriscaldate il forno alla massima temperatura con la teglia dentro.
Sistemate le pita sulla teglia calda e infornate per 6/7 minuti (qua dipende molto anche dal forno, devono comunque rimanere chiare e non colorire troppo). Appena sfornate chiudetele in un sacchetto di carta chiuso dentro un sacchetto di plastica, così nel frattempo che cuocete il resto manterranno l'umidità e non si seccheranno.
Volendo, alla fine, potete riscaldarle velocemente nel forno spento per qualche secondo.






Tzatziki:
Grattate il cetriolo con un grattugia.
Mettete la polpa del cetriolo in un colino o una garza, salatelo e lasciatelo sgocciolare per una ventina di minuti.

Unite il cetriolo allo yogurt greco, aggiungete l'aglio tritato, mescolate e aggiungete l'olio e l'aceto, sempre poco alla volta e assaggiate spesso per regolarvi con le quantità, aggiustate di sale e finite con l'aggiunta dell'aneto.


Farcitura:
In una ciotola unite paprika, sale, pepe il peperoncino e tutte le spezie che volete ;).
Battete le fette di carne e ricopritele con la miscela nella ciotola, aggiungete il cucchiaio di aceto.
Quando le fette sono ben "impanate" con la marinatura  coprite con la pellicola e lasciate in frigo per 2 ore.
Togliete la carne dal frigorifero e infilzate le fette con degli spiedini di legno.
Scaldate bene la bistecchiera e cuocete senza aggiunta di olio.
Quando inizia a essere ben cotta e croccantina togliete dal fuoco.
Con l'aiuto di una forchetta sfilate la carne e con le mani tagliatela a stricioline (sì,  mi sono lievemente ustionata le dita! :D)

Quando avete finito mettete la carne in un piatto di portata e servite in tavola, dove avrete già servito i pomodori e le cipolle a fette e la ciotolina con lo tzatziki, così che ogni commensale possa prendere la sua pita e farcirla da sé :)
Farcita nella tasca, come piace a me :)



Farcitissima




Ti potrebbero interessare anche queste ricette

9 commenti

  1. Ma brava!La faccia è spettacolare!!

    RispondiElimina
  2. wow che buonooooo!!!complimenti!!!passi a trovarmi? http://ricettedituttiatavola.blogspot.it/2012/09/staedtler-parte-1.html Alessandro

    RispondiElimina
  3. Ciao, per fortuna stasera mi sono rimpinzato di polpette, altrimenti il tuo piatto mi avrebbe letteralmente steso! É golosissimo! Non ti dispiace se mettonil tu blog nella mia blogroll e mi unisco ai tuoi follower, vero? Hai un così bel blog che devo per forza tenermi aggiornato. Ci sono arrivato da un altro blog amico, attirato dal titolo "Una gatta in cucina" Dato che amo molto i gatti e in questo momento infatti ho una pallina di pelo vicina vicina di nome Luna, appollaiata come solo loro sanno mettersi, in quelle pose strane suk cuscino dek divano. Ciao e buona serata! :-)

    RispondiElimina
  4. Scopro per caso il tuo blog, in una di quelle azioni tipiche da zapping blogghiano. Ad ogni modo, mi piace davvero molto! Bellissima questa ricetta e soprattutto il fatto che ti sia messa a fare anche la pita. Anch'io amo fare i piatti dalla A alla Z (quando possibile). Copierò sicuramente questa ricetta sfiziosa.
    Adesso curioso qua e là :)

    RispondiElimina
  5. Non ho mai provato questo piatto, ma la tua ricetta è molto invitante. Me la segno e la provo!
    Baci baci

    RispondiElimina
  6. Bellissima ricetta e molto golosa!!! la nuova grafica, dal logo al bianco del blog ti dona molto!!!! buona giornata

    RispondiElimina
  7. Mi hai fatto venire in mente il momento in cui, per la prima volta, l'ho assaggiata!
    Proverò la tua ricetta!!
    grazie!

    ps complimenti per il blog...trovo le foto e le ricette fantastiche...
    se hai voglia passa a trovarci!

    baci baci
    http://happycooking-annajennifer.blogspot.it/

    RispondiElimina
  8. Ho provato molte ricette del gyros pita, ma nessuna mi è mai venuta bene perché, forse, è proprio il metodo di marinatura ad essere unico e difficile da replicare in cucina. Mi cimenterò a preparare questa da te proposta!

    Buona vita!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! è vero, sicuramente ricreare in casa il sapore originale non è facile :), ma marinatura e le spezie giuste sono una buona base. Fammi sapere!
      Buona vita a te!

      Elimina

Blog Archive

Apparsa su